Decreti legislativi di attuazione della legge Buona Scuola

Ufficio Stampa

Roma, 14 gennaio 2017

La Buona Scuola, da Cdm primo via libera a otto deleghe
Fedeli: “Sono la parte più innovativa della legge. Oggi primo passo: ora parte la fase di ascolto dei soggetti coinvolti. I testi finali 
saranno frutto della massima condivisione possibile”

Primo via libera oggi in Consiglio dei Ministri a otto decreti legislativi di attuazione della legge Buona Scuola.

I decreti riguardano:

  • il sistema di formazione iniziale e di accesso all’insegnamento nella scuola secondaria di I e II grado;
  • la promozione dell’inclusione scolastica degli alunni con disabilità;
  • la revisione dei percorsi dell’istruzione professionale;
  • l’istituzione del sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita fino a sei anni;
  • il diritto allo studio;
  • la promozione e la diffusione della cultura umanistica;
  • il riordino della normativa in materia di scuole italiane all’estero;
  • l’adeguamento della normativa in materia di valutazione e certificazione delle competenze degli studenti e degli Esami di Stato.

Per la revisione del Testo unico sulla scuola sarà previsto un disegno di legge delega specifico e successivo. I provvedimenti vanno ora alle Commissioni parlamentari competenti e in Conferenza Unificata per l’apposito parere.

“I decreti attuativi delle deleghe rappresentano la parte più innovativa e qualificante della legge 107. Rivelano e concretizzano la vera portata di riforma della Buona Scuola: mettono le studentesse e gli studenti al centro di un progetto che punta a fornire loro un’istruzione e una formazione adeguate a standard e obiettivi internazionali. Si lavora sul sapere e sul saper fare, per dare alle nostre ragazze e ai nostri ragazzi gli strumenti utili per realizzare il loro progetto di vita e contribuire alla crescita e alla competitività del Paese”, dichiara la Ministra Valeria Fedeli.

“Abbiamo scelto di salvaguardare le deleghe, la loro attuazione e il lavoro fatto finora avviandone l’iter di approvazione prima della loro scadenza prevista il 15 gennaio. Oggi comincia un percorso, è un punto di partenza. Aver dato il primo via libera in Consiglio dei Ministri non significa pensare che i testi siano chiusi: lavoreremo nelle Commissioni parlamentari – assicurando una forte partecipazione e presenza del Ministero e del Governo – per ascoltare in audizione tutti i soggetti coinvolti. Dirigenti scolastici, insegnanti, personale della scuola, sindacati, studenti, famiglie, associazioni, stakeholder in modo che i testi finali saranno frutto della massima condivisione possibile”.

LE SCHEDE

Formazione iniziale e accesso all’insegnamento 
nella scuola secondaria di I e II grado

Oggi chi vuole insegnare nella scuola secondaria di I e II grado deve abilitarsi, dopo la laurea, attraverso il tirocinio formativo attivo (TFA). L’abilitazione consente di accedere alla seconda fascia delle graduatorie di istituto per fare le supplenze. Per il ruolo occorre attendere e superare un concorso. Il decreto prevede che dopo la laurea si parteciperà ad un concorso. Chi lo supererà si inserirà in un percorso di formazione di tre anni, due dei quali fatti anche a scuola. Il percorso si concluderà, dopo il terzo anno, con l’assunzione a tempo indeterminato. Il decreto riguarda le future e i futuri insegnanti e prevede una fase transitoria per chi oggi è già iscritto nelle graduatorie di istituto.

Inclusione scolastica

Semplificazione e snellimento delle pratiche burocratiche, maggiore continuità didattica e formazione del personale docente e della comunità scolastica, costruzione di un progetto di vita che coinvolgerà più attori della società che collaborano in rete.

Sono questi i punti cardine del decreto sull’inclusione scolastica, provvedimento che propone un cambiamento culturale mettendo al centro le alunne e gli alunni con disabilità, per i quali la scuola, coinvolgendo tutte le sue componenti, elabora un progetto educativo individuale.

Non sarà solo la gravità della disabilità a determinare le risposte offerte delle alunne e degli alunni: si cercherà di determinare in senso più ampio i loro bisogni. L’attività di presa in carico degli alunni sarà più condivisa: la scuola fornirà al nuovo Gruppo di Inclusione Territoriale il Piano di inclusione, la valutazione diagnostico-funzionale e il progetto individuale per l’alunno che costituiranno la base delle richieste all’Ufficio scolastico regionale.

Insegnanti di sostegno più formati e preparati, poi, grazie a una formazione iniziale che prevede l’obbligo di 120 crediti formativi universitari (cfu) sull’inclusione scolastica (non più 60 come è oggi) per tutti i gradi di istruzione, 60 prima del percorso di specializzazione e 60 durante,  (il doppio rispetto ad oggi). Tutti i futuri docenti avranno nel loro percorso di formazione iniziale materie che riguardano le metodologie per l’inclusione e ci sarà una specifica formazione anche per il personale della scuola, Ata compresi.

Revisione dei percorsi dell’Istruzione professionale

Dare una chiara identità agli istituti professionali, innovare la loro offerta formativa, superando l’attuale sovrapposizione con l’istruzione tecnica e  rispondendo anche alle esigenze delle filiere produttive del territorio. Questi gli obiettivi del decreto che mette ordine in un ambito frammentato tra competenze statali e regionali e punta a ridare dignità a questi percorsi formativi.

I percorsi durano 5 anni: biennio più triennio.  Gli indirizzi passano da 6 a 11: servizi per l’agricoltura, lo sviluppo rurale e la silvicoltura; pesca commerciale e produzioni ittiche; artigianato per il Made in Italy; manutenzione e assistenza tecnica; gestione delle acque e risanamento ambientale; servizi commerciali; enogastronomia e ospitalità alberghiera; servizi culturali e dello spettacolo; servizi per la sanità e l’assistenza sociale; arti ausiliarie delle professioni sanitarie: odontotecnico; arti ausiliarie delle professioni sanitarie: ottico.

Ogni scuola potrà declinare questi indirizzi in base alle richieste del territorio, coerentemente con le priorità indicate dalle Regioni. Vengono rafforzate le attività laboratoriali: nel biennio più del 40% delle ore sarà destinato a insegnamenti di indirizzo e attività di laboratorio, ci sarà uno spazio del 10% per apprendimenti personalizzati e per l’alternanza Scuola-Lavoro (dal secondo anno del biennio), il resto delle ore sarà dedicato a insegnamenti generali. Nel triennio, invece, lo spazio per gli insegnamenti di indirizzo sarà superiore (55% per anno) per dare la possibilità ai giovani di specializzarsi e approfondire quanto appreso nel biennio, nell’ottica di un ingresso facilitato nel mondo del lavoro. Conseguita la qualifica triennale, lo studente potrà scegliere di proseguire gli studi passando al quarto anno dei percorsi di Istruzione Professionale o dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale e conseguire un diploma professionale tecnico. Le istituzioni scolastiche (statali o paritarie) che offrono percorsi di istruzione professionale e le istituzioni formative accreditate per fornire percorsi di Istruzione e Formazione professionale (di competenza regionale) entrano a far parte di un’unica rete, la Rete nazionale delle Scuole Professionali: finalmente un’offerta formativa unitaria, articolata e integrata sul territorio. Il sistema sarà in vigore a partire dall’anno scolastico 2018/2019. 

Sistema integrato di educazione e di istruzione 0-6 anni

La delega istituisce per la prima volta un Sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita fino a 6 anni per garantire “ai bambini e alle bambine pari opportunità di educazione, istruzione, cura, relazione e gioco, superando disuguaglianze e barriere territoriali, economiche, etniche e culturali”. Attraverso la costituzione del Sistema integrato progressivamente si estenderanno, amplieranno e qualificheranno i servizi educativi per l’infanzia e della scuola dell’infanzia su tutto il territorio nazionale. A questo scopo viene creato un Fondo (229 milioni all’anno) per l’attribuzione di risorse agli Enti locali.

La delega prevede un Piano di azione nazionale per l’attuazione del Sistema integrato che coinvolgerà attivamente tutti gli attori in campo. Sarà promossa la costituzione di poli per l’infanzia per bambine e bambini di età fino a 6 anni, anche aggregati a scuole primarie e istituti comprensivi. I poli serviranno a potenziare la ricettività dei servizi e sostenere la continuità del percorso educativo e scolastico di tutte le bambine e dei bambini. I poli saranno finanziati anche attraverso appositi fondi Inail (150 milioni). 

È prevista una specifica governance del Sistema integrato di educazione e di istruzione. Al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca spetterà un ruolo di coordinamento, indirizzo e promozione, in sintonia con le Regioni e gli Enti locali, sulla base del Piano di Azione Nazionale che sarà adottato dal Governo.

Diritto allo studio

Una nuova governanceche garantisca una maggiore partecipazione degli studenti, la promozione di un sistema di welfare fondato su livelli di prestazioni nazionali, misure su libri di testo, tasse scolastiche, trasporti, il potenziamento della carta dello studente IoStudio. Questi i principali contenuti della delega sul Diritto allo Studio.

Il provvedimento prevede l’istituzione di una Conferenza Nazionale. Una novità assoluta che consentirà una governance più partecipata: al tavolo ci saranno Associazioni dei genitori e degli studenti, Consulte provinciali degli studenti, il Miur, ma anche Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Regioni, Comuni.

A partire al 2017 sono previsti 10 milioni di euro per l’erogazione di borse di studio a favore degli studenti iscritti agli ultimi due anni delle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado, per l’acquisto di libri di testo, per la mobilità e il trasporto, per l’accesso a beni e servizi di natura culturale. Il Miur stabilisce ogni anno i criteri per il riparto delle risorse.

Fra le novità, l’esonero totale dalle tasse scolastiche per le studentesse e gli studenti delle quarte e delle quinte della secondaria di II grado. Si parte nell’anno scolastico 2018/2019 con le quarte. Previste maggiori agevolazioni sui libri di testo, con una spinta per la diffusione del comodato d’uso gratuito alla secondaria di I e II grado. Saranno previste borse di studio per chi frequenta la secondaria di II grado per: libri, trasporti e vitto. Rafforzata la Carta dello studente (IoStudio) che sarà estesa anche a chi frequenta i corsi dell’Afam (Alta formazione musicale e coreutica) e ai Centri Regionali per la Formazione Professionale.

Promozione e diffusione della Cultura umanistica

Il Made in Italy al centro della Buona Scuola. Musica e danza, teatro e cinema, pittura, scultura, grafica delle arti decorative e design, scrittura creativa saranno solo alcune delle arti che verranno potenziate negli istituti scolastici.

Le scuole saranno aperte anche a contributi esterni: reti o poli a orientamento artistico e performativo di scuole collaboreranno con l’Indire (Istituto nazionale documentazione, innovazione, ricerca educativa), le istituzioni Afam (Alta formazione musicale e coreutica), le Università, gli Its (Istituti tecnici superiori) e soggetti pubblici e privati sotto il coordinamento del Miur. Il Miur lavorerà a stretto contatto con il Ministero dei Beni Culturali.

La pratica musicale, già presente nelle scuole del primo ciclo, verrà potenziata e ulteriormente sviluppata e le scuole secondarie di II grado potranno collaborare con gli Istituti tecnici superiori per progetti di innovazione digitale e tecnologica applicata alla musica.

Il patrimonio culturale e artistico italiano può essere occasione di crescita per l’Italia se le nuove generazioni sapranno coniugare tradizione e innovazione. Per questo motivo l’alternanza Scuola-Lavoro, prevista dalla legge 107/2015, potrà essere svolta presso soggetti pubblici e privati che si occupano della conservazione e produzione artistica. 

Scuole italiane all’estero

Una scuola che formi cittadini italiani anche all’estero, diffondendo e promuovendo il nostro patrimonio culturale fuori dai confini nazionali, così come avviene nelle scuole del Paese: è questo l’obiettivo del decreto legislativo sulle scuole italiane all’estero.

La volontà è quella di colmare le distanze, estendendo le innovazioni introdotte dalla Buona Scuola anche negli istituti scolastici che operano fuori dal Paese. Questo si tradurrà, per esempio, nell’istituzione dell’organico del potenziamento all’estero, 50 nuovi insegnanti, nuove risorse professionali grazie alle quali si potrà lavorare di più su musica, arte o cinema e garantire il sostegno alle alunne e agli alunni che ne hanno bisogno. Le scuole italiane all’estero potranno partecipare ai bandi relativi al Piano nazionale scuola digitale. Per quanto riguarda gli insegnanti Miur e Maeci definiranno criteri e modalità per la formazione del personale all’estero, per riconoscere un profilo professionale specifico. Il periodo di permanenza fuori dei docenti verrà ridotto dagli attuali 9 a 6 anni per evitare un periodo troppo lungo di distacco dal sistema nazionale.

Sono previste maggiori e nuove sinergie con istituzioni ed enti che promuovono e diffondono la nostra cultura nel mondo e, infine, piena trasparenza delle scuole all’estero all’interno del portale unico della scuola.

Valutazione

Nessun cambiamento per gli Esami di Stato di quest’anno. Le novità entreranno in vigore dagli Esami del 2018.

Esame del I ciclo. Tre scritti e un colloquio saranno le prove previste alla fine della classe terza della secondaria di I grado. Oggi le prove sono sei più il colloquio. L’Esame viene riequilibrato e si torna a dare più valore al percorso scolastico rispetto al peso delle prove finali. Il decreto prevede: una prova di italiano, una di matematica, una prova sulle lingue straniere, un colloquio per accertare le competenze trasversali. Il test Invalsi (la prova nazionale standardizzata) resta in terza, ma si svolgerà nel corso dell’anno scolastico, non più durante l’Esame.

Esame del II ciclo. Due prove scritte e un colloquio orale. Questo il nuovo Esame. Oggi le prove scritte sono tre più il colloquio. Lo svolgimento delle attività di alternanza Scuola-Lavoro diventa requisito di ammissione. L’Esame sarà composto da: prima prova scritta nazionale che accerterà la padronanza della lingua italiana, seconda prova scritta nazionale su discipline caratterizzanti l’indirizzo di studi, colloquio orale che accerterà il conseguimento delle competenze raggiunte, la capacità argomentativa e critica del candidato, l’esposizione delle attività svolte in alternanza. L’esito dell’Esame oggi è espresso in centesimi: fino a 25 punti per il credito scolastico, fino a 15 per ciascuna delle tre prove scritte, fino a 30 per il colloquio. Con il decreto il voto finale resta in centesimi, ma si dà maggior peso al percorso fatto nell’ultimo triennio: il credito scolastico incide fino a 40 punti, le 2 prove scritte incidono fino a 20 punti ciascuna, il colloquio fino a 20 punti.La Commissione resta quella attuale: un Presidente esterno più tre commissari interni e tre commissari esterni. La prova Invalsi viene introdotta in quinta per italiano, matematica e inglese, ma si svolgerà in un periodo diverso dall’Esame.

Le novità per le prove Invalsi: si introduce una prova di inglese standardizzata al termine sia della primaria sia della secondaria di I e II grado per certificare le abilità di comprensione e uso della lingua inglese in linea con il Quadro Comune di Riferimento Europeo per le lingue. Nelle classi finali della secondaria di I e II grado la prova Invalsi è requisito per l’ammissione all’Esame, ma non confluisce nel voto finale: il punteggio è riportato nella documentazione allegata al diploma.

I testi trasmessi il 16 gennaio alle Camere:

 

Cogestione 2016

Dal 19 al 22 dicembre, a conclusione del trimestre, la comunità scolastica del nostro liceo ha vissuto 4 giorni di scuola “diversa ” voluta,  progettata e organizzata dagli studenti.
Sono state giornate intense e frenetiche, per le quali i ragazzi hanno lavorato duramente impegnando tante ore, fino a notte tarda, per poter organizzare e affrontare una sfida difficile e impegnativa, dimostrando sensibilità , entusiasmo, capacità organizzative, intraprendenza e senso di responsabilità.

I mille studenti del nostro liceo sono stati impegnati in più di 100 attività.
Il progetto di riqualifica dei corridoi del primo e secondo piano, fortemente voluto dagli studenti, è stato realizzato da tanti ragazzi motivati dimostrando passione e senso di appartenenza alla scuola. Il progetto ha compreso anche la sistemazione dell’archivio e dell’appartamento dell’ex custode.

Un ringraziamento:
– Alla Preside Prof.ssa Ester Rizzi, alla Vice preside prof. Di Nella e allo staff di  Presidenza, per la fiducia e la collaborazione;
– al Consiglio d’Istituto;

– alla D.s.g.a.
– Agli ospiti: professionisti, intellettuali, giornalisti, politici, artisti e Associazioni che hanno accolto l’invito dei ragazzi.
– Ai genitori , presenza fondamentale, che hanno messo a disposizione le loro professionalità credendo nel progetto degli studenti.
– Ai docenti che hanno voluto condividere quest’esperienza;
– Ai ragazzi del servizio d’ordine, ai collaboratori scolastici, ai genitori e ai ragazzi che  hanno aiutato nella riqualifica.
– Agli studenti che hanno aderito e partecipato anche alle lezioni non scelte.

Un ringraziamento particolare:
– ai proff. Liuzzi ,Ucci  e Di Paolo, ai genitori Rosella Zimmaro, Maria Claudia Beninca’ del Comitato misto, che hanno seguito e assistito i ragazzi;
– alla prof.ssa Carlini per l’assistenza alla riqualifica;
– alla prof.ssa Zagaglia per l’assistenza all’archivio;
– ad Adriano, Diego, Irene, Mila e Simone per aver voluto e saputo realizzare questa         esperienza.

A me, che ho avuto l’onere e l’onore di seguire il progetto dalla nascita alla realizzazione, rimane l’entusiasmo che mi è stato trasmesso, la certezza che la partecipazione dei genitori come parte attiva è un valore, la consapevolezza che qualche giorno di didattica alternativa, seppur perfettibile,  è un arricchimento per tutti.

Maria Elena Arezzo
( Presidente del Consiglio d’Istituto)

Qui sotto alcune foto dell’evento. (cliccare sulle foto per ingrandirle)

 

 

 

 

 

 

Buon 2017 a tutti

Il Comitato Genitori del Liceo Cavour augura a tutti un fecondo e felice 2017

buon-anno-2017-cwxw0j

Stay hungry. Stay foolish

(Steven PaulSteveJobs)

Cogestione 19, 20, 21 e 22 dicembre

locandina

Cogestione

19 -22 dicembre 2016

Obiettivi e principi

 

“La scuola è una comunità di dialogo, di ricerca, di esperienza sociale, […] volta alla crescita della persona in tutte le sue dimensioni” recita l’articolo 1 dello “Statuto degli studenti e delle studentesse” (DPR 249/98). Eppure noi ragazzi sentiamo che tale articolo non sia applicato nella sua interezza. Riteniamo pertanto sia necessario durante l’anno scolastico almeno un momento per poter sperimentare nuove forme di didattica, in cui si superino i limiti delle tradizionali ore curricolari, che spesso non danno spazio al dialogo, agli interessi e alla creatività dello studente. Il nostro progetto di cogestione propone perciò una nuova concezione di scuola, che cessa di essere un luogo di indottrinamento accademico, di lezione frontale, per diventare un luogo di incontro, partecipazione, condivisione e dibattito per tutti gli studenti e per tutti i professori. Intendiamo infatti dare un senso concreto al prefisso “co”, organizzando una fruttuosa collaborazione tra tutte le componenti scolastiche. L’obiettivo è quello di poter creare un tipo di esperienze partecipate tra ragazzi, docenti, genitori ed ospiti, che, ponendosi tutti su uno stesso piano, possano dare luogo a momenti di costruttiva discussione e confronto, al fine di rinsaldare i rapporti tra tutte le componenti e formare un’occasione di aggregazione comunitaria.

L’intero contesto permette allo studente di scoprire o approfondire passioni e abilità, stimolandone gli interessi e la voglia di mettersi in gioco. Si dà così la possibilità a tutti di condividere ciò che ognuno è e può dare. Allo stesso tempo (mediante laboratori, aule-dibattito e conferenze proposte e organizzate dagli studenti stessi) si favorisce nello studente la formazione di una coscienza critica e la capacità di fornire nuovi spunti di riflessione e nuove idee, partendo da un contesto in cui gli argomenti trattati non sono quelli stabiliti dal programma ministeriale, ma provengono dall’attualità sociale e dagli studenti stessi: è in questo modo che si favorisce un clima di interazione costruttiva tra pensieri diversi e autentici.

E’ perciò fine fondamentale del nostro progetto abbattere quei limiti che la didattica tradizionale (per quanto insostituibile) pone a chi debba un domani saper affrontare il mondo esterno e lavorativo in specie, facendo valere le proprie conoscenze ed idee.

Tempi, struttura e tematiche

Per l’attuazione del progetto abbiamo individuato, in sede di comitato misto, il periodo che va dal 19 al 22 dicembre, giorni subito successivi alla chiusura del trimestre, in modo che sia professori che alunni non siano privati di ore preziose per il recupero.

Abbiamo pensato di impostare tutte le attività su 5 pilastri fondamentali, ad ognuno dei quali viene ricollegata qualsiasi attività proposta: CULTURA, INFORMAZIONE, DISCUSSIONE, RIQUALIFICA e SPORT.

Le attività spaziano dunque dai corsi (durata di 1 o 2 ore) tenuti da studenti, professori, genitori ed ospiti esterni, alle conferenze in aula magna, passando per i tornei sportivi e le opere di riqualifica di spazi interni ed esterni.

LUNEDI’ 19 DICEMBRE

 

Locale 8:30-9:30 9:30-10:30 11:00-12:00 12:00-13:00
aula magna Il Medio Oriente: punto di vista politico-militare e umanitario

(Michele Zanzucchi; psicologa Medici senza frontiere)

Il Medio Oriente: punto di vista politico-militare e umanitario

(Michele Zanzucchi ; psicologa Medici senza frontiere)

Focus Medio Oriente: il Kurdistan

(membri Rete Kurdistan Italia)

Focus Medio Oriente: il Kurdistan

(membri Rete Kurdistan Italia)

lab. informatica A Programmazione con Scratch

(Alberto Lombardi)

Programmazione con Scratch

(Alberto Lombardi)

Programmazione con Scratch

(Alberto Lombardi)

lab. informatica B Architettura di un calcolatore (Niccolò Papa) Film-making

(Mauro Guglielmo)

Film-making

(Mauro Guglielmo)

palestra maschile Hip-hop

(Migahed)

Hip-hop

(Migahed)

Difesa personale (Libonati) Difesa personale (Libonati)
biblioteca Tavolo-discussione sulla legalizzazione della cannabis

(On. B. Della Vedova)

Tavolo-discussione sulla legalizzazione della cannabis

(On. B. Della Vedova)

Contro ogni forma di violenza

(Edda D’Amico – “Io decido”)

Contro ogni forma di violenza

(Edda D’Amico -“Io decido”)

aula disegno 1° piano Geologia e Ricerca petrolifera

(Dott. Lorenzo Lipparini – Un. La Sapienza)

Geologia e Ricerca petrolifera

(Dott. Lorenzo Lipparini – Un. La Sapienza )

Genio in 21 giorni

(Tecniche d‘apprendimento rapido )

Genio in 21 giorni

(Tecniche d‘apprendimento rapido )

aula disegno 2° piano Disegno fumettistico (Cappelli)
laboratorio musicale Beat box

(Libonati)

Musica d’insieme (Libonati) Open Lab – Creating music (Raimondi) Open Lab – Creating music (Raimondi)
aula video Cineforum in lingua inglese: “Frankstein” (Prof. Ucci) Cineforum in lingua inglese: “Frankstein”

(Prof. Ucci)

Nascita e progettazione di un film

(Luciano Tito)

Nascita e progettazione di un film

(Luciano Tito)

aula con proiettore Nodi e legature (Raimondi) Cineforum: “I cento passi” (Amati) Cineforum: “I cento passi” (Amati)
aula con proiettore Cineforum: Wes Anderson (Donato) Cineforum: Wes Anderson (Donato)
aula con proiettore Leggere l’Antico Egitto e i suoi simboli

(Catia Ugolini)

Leggere l’Antico Egitto e i suoi simboli

(Catia Ugolini)

auletta cogestita Ripristino computer (Nacca) Ripristino computer (Nacca)
Aula Divina commedia

(Tiziano Testa)

Recupero latino

(Prof. Marino)

Recupero latino

(Prof. Marino)

Aula Approfondimento matematica

(Prof.sse Principali-Capone)

Approfondimento matematica

(Prof.sse Principali-Capone)

Cori natalizi

(Don Ortenzio)

Cori natalizi

(Don Ortenzio)

Aula Aula-dibattito: il tempo (Prof. Caldiron)
Aula Studio individuale Studio individuale Studio individuale Studio individuale
Uscita esterna Visita al foro romano (Prof. Proietti) Visita al foro romano (Prof. Proietti) Visita al foro romano (Prof. Proietti)

 

MARTEDI’ 20 DICEMBRE

 

Locale 8:30-9:30 9:30-10:30 11:00-12:00 12:00-13:00
aula magna L’Unione Europea

(Prof. Tommaso Visone – Normale di Pisa)

L’Unione Europea

(Prof. Tommaso Visone – Normale di Pisa)

L’immigrazione in Europa (attiviste Centro Baobab) L’immigrazione in Europa (attiviste Centro Baobab)
aula a gradoni Pillole d’astronomia (Professori Lombardi e Ruzzi) La sequenza sismica di Amatrice e Norcia (Dott.ssa Maria Grazia Ciaccio- INGV)
lab. informatica A Mobilità sostenibile (Dott.ssa Stefania Di Serio) Mobilità sostenibile (Dott.ssa Stefania Di Serio) Digital Happiness

“Come vivere felici nell’era degli smartphone”

(Paolo Subioli)

Digital Happiness

“Come vivere felici nell’era degli smartphone”

(Paolo Subioli)

lab. informatica B Fotografia

(Ghiotto e Chiucchiù

Fotografia

(Ghiotto e Chiucchiù

Redazione Cavo’:

“La battaglia di Algeri” (Simone Pontecorvo e Prof.ssa Liuzzi)

Redazione Cavo’

(Sofia Chiappini e Prof.ssa Liuzzi)

palestra maschile Teatro

(Lorenzo Benedetto)

Teatro

(Lorenzo Benedetto)

Hip-hop

(Migahed)

biblioteca Digitalizzazione nelle scuole (Renato Sicca) Politica studentesca (Francesco Virgili) Politica studentesca (Francesco Virgili)
aula disegno 1° piano Cineforum: “Ritorno dal Nulla” (Amati) Cineforum: “Ritorno dal Nulla” (Amati) Genio in 21 giorni Genio in 21 giorni
aula disegno 2° piano Disegno fumettistico (Cappelli)
laboratorio musicale Open Lab – Creating music (Raimondi) Open Lab – Creating music (Raimondi) Beat box

(Libonati)

Musica d’insieme (Libonati)
aula video Perché studiare latino nell’epoca delle emoticon (Andrea Benedetto) Perché studiare latino nell’epoca delle emoticon (Andrea Benedetto) Energie rinnovabili

(Ing. Maria Claudia Benincà)

Energie rinnovabili (Ing.Maria Claudia Benincà)
aula con proiettore Leggere l’Antico Egitto e i suoi simboli

(Catia Ugolini)

Leggere l’Antico Egitto e i suoi simboli

(Catia Ugolini)

Cineforum: Wes Anderson (Donato) Cineforum: Wes Anderson (Donato)
aula con proiettore Cineforum: “La mafia uccide solo d’estate” (Sicca) Cineforum: “La mafia uccide solo d’estate” (Sicca) L’invenzione del paesaggio antico nella Roma fascista: via dei Fori Imperiali (Prof.ssa Carlini) L’invenzione del paesaggio antico nella Roma fascista: via dei Fori Imperiali (Prof.ssa Carlini)
Aula Approfondimento matematica

(Prof.sse Principali-Capone)

Approfondimento matematica

(Prof.sse Principali-Capone)

Scrittura creativa

(Valerio La Martire – Cosi)

Scrittura creativa

(Valerio La Martire – Cosi)

 

Aula Divina commedia

(Tiziano Testa)

Il mondo del calcio a 360° (Corso – Niccolò)
Aula Psicologia

(L.Rotunno)

Carl Marx

(Prof. Scognamiglio)

Carl Marx

(Prof. Scognamiglio)

Aula Origami (Fiorentino)
Aula Studio individuale Studio individuale Studio individuale Studio individuale
Uscita esterna Museo nazionale etrusco di Villa Giulia

(Prof. Proietti)

Museo nazionale etrusco di Villa Giulia

(Prof. Proietti)

Museo nazionale etrusco di Villa Giulia

(Prof. Proietti)

Museo nazionale etrusco di Villa Giulia

(Prof. Proietti)

 

MERCOLEDI’ 21 DICEMBRE

 

Locale 8:30-9:30 9:30-10:30 11:00-12:00 12:00-13:00
aula magna Mafia Capitale

(membri della ONLUS “Libera Contro le Mafie”)

Mafia Capitale

(membri della ONLUS “Libera Contro le Mafie”)

Le collusioni tra Mafia e Politica

(membri della ONLUS “Libera Contro le Mafie”)

Le collusioni tra Mafia e Politica

(membri della ONLUS “Libera Contro le Mafie”)

aula a gradoni Nascita di una Start –Up

(Dott. Massimo Miozza)

Nascita di una Start –Up

(Dott. Massimo Miozza)

Conferenza astronomica: “Innumerabili Soli, infinite Terre”

(Dott. Fabrizio Vitali – INAF)

Conferenza astronomica: “Astronomia dell’invisibile”

(Dott. Fabrizio Vitali – INAF)

lab. informatica A Programmazione (Ruocchio) Programmazione (Ruocchio) Cambiamento climatico (Livia Ranieri, Fulvio Marelli – Esa) Cambiamento climatico (Livia Ranieri, Fulvio Marelli – Esa)
lab. informatica B Architettura di un calcolatore

(Niccolò Papa)

Editing video e foto (Ghiotto e Chiucchiù) Redazione Cavo’

(Sofia Chiappini e Prof.ssa Liuzzi)

Redazione Cavo’

(Sofia Chiappini e Prof.ssa Liuzzi)

biblioteca Contro ogni forma di violenza (Edda D’Amico) Contro ogni forma di violenza (Edda D’Amico)
aula disegno 1° piano Psicologia

(L. Rotunno)

Pillole d’astronomia (Professori Lombardi e Ruzzi) Cineforum: “ Radiofreccia”

(Amati)

Cineforum: “Radiofreccia”

(Amati)

 

aula disegno 2° piano Disegno fumettistico (Cappelli) Scrittura creativa

Valerio La Martire – Cosi

Scrittura creativa

La Martire – Cosi

laboratorio linguistico Cineforum in lingua inglese: “Oliver Twist” (Prof. Ucci) Cineforum in lingua inglese: “ Oliver Twist” (Prof. Ucci)
laboratorio musicale Pianoforte

(Baioli)

Open Lab – Creating music (Raimondi) Workshop “Musica e concerto” (L. Benedetto) Workshop “Musica e concerto” (L. Benedetto)
aula video Cine-Filosofia: “The road” (Prof. Mazziotti) Cine-Filosofia: “The road” (Prof. Mazziotti) Cine-Filosofia: “The road”

(Prof. Mazziotti)

aula con proiettore Calcolo delle probabilità e applicazione ai giochi (Prof.ssa Claudia Ceci) Calcolo delle probabilità e applicazione ai giochi (Prof.ssa Claudia Ceci) Teatro: Scene e costumi (L. Benedetto) Teatro: Scene e costumi (L. Benedetto)
aula con proiettore Leggere l’Antico Egitto e i suoi simboli

(Catia Ugolini)

Leggere l’Antico Egitto e i suoi simboli

(Catia Ugolini)

aula Recupero latino

(Prof. Marino)

Recupero latino

(Prof. Marino)

Carl Marx

(Prof. Scognamiglio)

Carl Marx

(Prof. Scognamiglio)

aula Divina commedia (T.Testa)

 

Cori natalizi

(Don Ortenzio)

Cori natalizi

(Don Ortenzio)

aula Studio individuale Studio individuale Studio individuale Studio individuale
Uscita esterna L’invenzione del paesaggio antico nella Roma fascista: via dei Fori Imperiali (Prof.ssa Carlini) L’invenzione del paesaggio antico nella Roma fascista: via dei Fori Imperiali (Prof.ssa Carlini) L’invenzione del paesaggio antico nella Roma fascista: via dei Fori Imperiali (Prof.ssa Carlini)
Uscita esterna Visita a Santa Maria del Popolo (Prof. Proietti) Visita a Santa Maria del Popolo (Prof. Proietti) Visita a Santa Maria del Popolo (Prof. Proietti) Visita a Santa Maria del Popolo (Prof. Proietti)

 

GIOVEDI’ 22 DICEMBRE

 

Locale 8:30-9:30 9:30-10:30 11:00-12:00 12:00-13:00
aula magna Proiezione film: “Inception” Proiezione film: “Inception” Neuroscienza e analisi dei sogni

(Professor Nicola Zippel)

Neuroscienza e analisi dei sogni

(Professor Nicola Zippel)

aula a gradoni Sicurezza alimentare (Dott.ssa Gaia Scavia) Sicurezza alimentare (Dott.ssa Gaia Scavia) Malattie associate alla povertà

(Prof. Maurizio Fraziano – Un. Tor Vergata)

Malattie associate alla povertà

(Prof. Maurizio Fraziano- Un. Tor Vergata)

lab. informatica A Programmazione (Ruocchio) Programmazione (Ruocchio) Cineforum: “Le conseguenze dell’amore” (Amati) Cineforum: “Le conseguenze dell’amore” (Amati)
lab. Informatica B Architettura di un calcolatore (Niccolò Papa)
palestra maschile Teatro

(Benedetto)

Teatro

(Benedetto)

Difesa personale (Libonati) Difesa personale (Libonati)
biblioteca Discussione sulla corruzione

(Rosalba Favà)

Discussione sulla corruzione

( Rosalba Favà)

Contro ogni forma di violenza

(Edda D’Amico)

Contro ogni forma di violenza

(Edda D’Amico)

aula disegno 1° piano Geologia e Ricerca petrolifera

(Dott. Lorenzo Lipparini)

Geologia e Ricerca petrolifera

(Dott. Lorenzo Lipparini)

Controllo delle emozioni (Barbara Morelli) Controllo delle emozioni (Barbara Morelli)
aula disegno 2° piano “Giornali e social network: notizie vere e notizie false”

(Dott. Giuseppe Smorto

Vicedirettore di La Repubblica)

Redazione Cavo’

(Prof.ssa Liuzzi e Michele Ortore)

Disegno fumettistico (Cappelli)
laboratorio musicale Beat box

(Libonati)

Musica d’insieme (Libonati) Open Lab – Creating music (Raimondi) Open Lab – Creating music (Raimondi)
aula video Cine-Filosofia: “ Lo Stato della follia

(Prof. Mazziotti)

Cine-Filosofia“ Lo Stato della follia

(Prof. Mazziotti)

Cine-Filosofia:“ Lo Stato della follia

(Prof. Mazziotti)

aula con proiettore Proiezione “Roger Waters the Wall” (Donato) Proiezione “Roger Waters the Wall” (Donato) Proiezione “Roger Waters the Wall” (Donato)
aula Aula-dibattito: la felicità (Prof. Caldiron) Nodi e legature (Raimondi) Carl Marx

(Prof. Scognamiglio)

Carl Marx

(Prof. Scognamiglio)

aula Cori natalizi

(Don Ortenzio)

aula Studio individuale Studio individuale Studio individuale Studio individuale
Uscita esterna Visita sede della Società Geografica Italiana a villa Celimontana

(Dott.ssa Pampana)

c/o sede Società Geografica :Funzioni dell’Archivio e della Biblioteca

(Dott. Luca Lanzillo)

c/o sede della Società Geografica : La geografia oggi

(Dott.ssa Flavia Ruggieri)

c/o sede della Società Geografica Patrimonio culturale, restauro e conservazione (Dott.ssa Federica Delia

 

 

          Pomeriggio

Le attività pomeridiane si terranno nei giorni 19,20 e 21 dicembre dalle 14 alle 16, dopo un’ora (13-14) di pausa pranzo. Esse concentreranno su due tematiche cardine:

  • Sport: nei predisposti ambienti, si terranno i tornei sportivi di pallavolo, tennistavolo.
  • Riqualifica

 

 

 

 

Open days

open

Open day di orientamento in entrata

 

Il liceo scientifico C. Cavour invita gli studenti delle classi terze medie e le loro famiglie a visitare i locali della scuola, a conoscere le attività di formazione previste dal P.T.O.F. e a conoscere una rappresentanza di docenti e studenti nelle seguenti date:

 

Sabato 26 novembre 2016 h. 14.00 — 17.00

Martedì 29 novembre 2016 h. 14.00 — 17.00

Sabato 10 dicembre 2016 h. 14.00 — 17.00
Giovedì 12 gennaio 2017 h. 14.00 — 17.00

Sabato 14 gennaio 2017 h. 14.00 — 17.00

Sabato 21 gennaio 2017 h. 14.00 — 17.00

 

Per permettere un fluido svolgimento delle attività è previsto che gli ospiti siano divisi in due gruppi: mentre un gruppo inizia dalla visita della scuola l’altro partecipa alle attività in aula magna e viceversa.

Sarà, inoltre, attivato uno sportello di orientamento a cura della prof.ssa Sandra Pastore, coordinatrice delle attività, nei seguenti giorni e orari:

  • Sabato 3 dicembre 2016 h. 12.00 13.00
  • Sabato 10 dicembre 2016 h. 12.00 — 13.00
  • Sabato 14 gennaio 2017 h. 12.00 — 13.00
  • Sabato 21 gennaio 2017 h. 12.00 13.00
  • Sabato 28 gennaio 2017 h. 12.00-13.00.

E’ possibile, in accordo con la data di chiusura delle iscrizioni on line, l’organizzazione di ulteriori incontri.

E’ inoltre attivato un indirizzo dl posta elettronica dedicato alle attività di orientamento In entrata: orientamentocavour@gmall.com.

Gli studenti interessati a partecipare, in qualità di tutor, agli open day in oggetto, sono pregati di contattare la prof.ssa Sandra Pastore.

AVVIO CORSO PET CAMBRIDGE ‘FOR ADULTS’

Si comunica che sono aperte le iscrizioni al corso per il conseguimento della Certificazione Linguistica Inglese PET, rivolto ai genitori, ai docenti ed al personale ATA dell’istituto.

Il corso inizierà Martedì 17 Gennaio 2017 e si concluderà Martedì 18 Aprile.

Le lezioni avranno cadenza bisettimanale, Martedì e Giovedì dalle ore 14.00 alle ore 16.00, per complessive 50 ore.

La quota di iscrizione di Euro 250,00 dovrà essere versata su c.c. postale intestato al Liceo Cavour o tramite bonifico bancario e la ricevuta del pagamento dovrà essere consegnata entro e non oltre il giorno 19 Dicembre p.v. ai Proff. S. De Stefanis e L. Ucci.

Teatro Argentina – Lino Guanciale incontra gli studenti

Informiamo che che sabato 19 novembre alle ore 15,30 , al teatro Argentina, Lino Guanciale incontrerà gli studenti per parlare di Pasolini.
L’ ingresso è gratuito.